Allenamento vincente, per Mancin, a Rijeka

Un fine settimana nel quale c’è stato un solo e grande padrone, il vento, che ha dettato i ritmi della prima trasferta stagionale di Michele Mancin, quella vissuta all’Autodrom Grobnik in occasione di un Rijeka Rally Ronde che si è rivelato vincente.

Il pilota di Rivà, spesso protagonista di questa tipologia di eventi che uniscono il format del rally alla guida in circuito, decideva in extremis di prendere parte all’appuntamento valevole per il Rally In Circuit Championship, organizzando la trasferta all’ultimo minuto utile disponibile.

Grazie al supporto di Nicola Doria, sul sedile di destra della Citroen Saxo gruppo A curata da Assoclub Motorsport, il portacolori di Gaetani Racing ha firmato il primo successo stagionale.

Una vittoria, quella ottenuta in classe A6, che ha scaldato il morale in vista del nuovo anno.

 

“Abbiamo deciso veramente all’ultimo istante di partire per Rijeka” – racconta Mancin – “e per questo voglio ringraziare, prima di tutti, Nicola Doria. Si è reso disponibile ad organizzare la trasferta in tempi record e, grazie al supporto di Gaetani Racing e di Assoclub Motorsport, siamo riusciti a prendere il via della gara. Sono stati due giorni infami, condizioni meteo assurde ed un vento che non la smetteva mai di soffiare. Incredibile. Nonostante questo siamo riusciti ad ottenere la vittoria e, anche se eravamo in pochi in classe, fa sempre bene per il morale. È stato piacevole, per certi versi sorprendente, incontrare in un rally anomalo come questo tanti colleghi e conoscenti del mio mondo, quello della velocità in salita. È andata bene.”

 

Un primo alloro, quello centrato a Rijeka, che ha rischiato di sfumare per una foratura.

 

“Sulla penultima prova speciale” – sottolinea Mancin – “ho iniziato a sentire un rumore strano ma ho continuato perchè non mi sembrava nulla di preoccupante. Una volta rientrati in assistenza ho notato che il codolino posteriore sinistro era rotto. A quel punto ho dato una occhiata alle pressioni delle gomme e mi sono accorto che una era molto bassa. Si era creato un buco ma non c’era nulla di piantato. È la prima volta, in vita mia, che mi capita di accusare una foratura in gara. Non mi era mai successo. Abbiamo sostituito la gomma e siamo ripartiti.”

 

Messo in bacheca l’ennesimo trofeo e rotto il ghiaccio per Mancin giunge il momento di guardarsi attorno, lavorando su un programma che potrebbe incentrarsi in casa Citroen.

 

“Sono stati due giorni relativamente rilassanti” – conclude Mancin – “perchè, nonostante il meteo folle, ci siamo divertiti ed abbiamo vinto, stando in mezzo a tanti amici. Per quanto riguarda la nostra stagione 2022 non abbiamo ancora deciso nulla ma è altrettanto vero che siamo ad inizio del mese di Marzo quindi dobbiamo cominciare a tirare qualche riga. L’idea teorica è quella di mettere in piedi qualche progetto con la Citroen Saxo gruppo A, vettura che ci ha regalato tante soddisfazioni nel passato. Ci metteremo ad un tavolo con Gaetani Racing e valuteremo, con il sostegno dei nostri partners, quale sarà la strada migliore per noi nel 2022.”

PARTNERS
Nuova Regal
Centro Ottico Mega Vision
Color Service
Quality Service
Antonellini
Casanova
Mancin
Gaetani Racing
Assoclub Motorsport
Fabrizio Handel
+Note
Delta Radio
NEWS
IMMAGINI
VIDEO